Phil Rudd: “Tornerò a lavorare con gli AC/DC, che piaccia o no”

Parlando ai microfoni di ONE News per la prima volta dal suo arresto, Phil Rudd definisce le accuse contro di lui “assurde”.

“Questa è stata solo una grande palla di formaggio e tutti i topi si stanno raccogliendo e ne stanno mangiando un pezzo, questa è la vita, ma non è ciò che sono” – Rudd afferma che non si lascerà ostacolare e racconta i suoi piani per la giornata: “Andrò a pescare, volerò questo pomeriggio e andrò a fornicare un po’ questa notte”.

Il batterista è stato incolpato di aver assoldato un sicario per uccidere due persone, per poi veder cadere il tutto nel giro di 24 ore. Anche se sembra che la sua carriera musicale possa essere giunta al termine, tornare in pista con la band per il prossimo tour è ciò che Rudd vorrebbe. “Tornerò a lavorare con gli AC/DC, non mi importa se la cosa piace a qualcuno o no” – “Tutti stanno ascoltando le persone sbagliate, dovrebbero ascoltare me, sono un bravo ragazzo e oltretutto un buon batterista – chiedetelo ad Angus, ve lo confermerà”.

Il legale del batterista è tuttora all’opera per quantificare i danni all’immagine del suo cliente, mentre la polizia ha rifiutato di rilasciare ulteriori dettagli sulla faccenda. Un video è disponibile in questa pagina.

Condividi questo articolo su...
Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Share on TumblrEmail this to someone
© Riproduzione riservata | acdc-italia.com

Comments

  1. Emilio says:

    Grande Phil, sempre cazzuto con chi ti vuole male. Gli AC/DC sono una grande famiglia, nessuno ci distruggera’, ci vediamo a Imola in gran forma!!

  2. andrea negri says:

    dai Phill !!!!sii forte,combatti per vedere e suonare di nuovo alla luce…

Speak Your Mind